Iter Artistico

1933:   Nasce a Treviso il 7 ottobre

Apprende dal padre Vincenzo i segreti dell’arte del ferro.

1955:   Presenta  Autunno, grande cancello in ferro battuto con decorazioni scultoree  alla Fiera di Padova dove riceve la medaglia d’argento dal Presidente della Repubblica G. Gronchi  premio assegnato dalla Accademia BB.AA. di Venezia

1956:   Esegue il primo monumento al Geniere in gesso bronzato per il Comando del Genio Pontieri di Verona. Gli vengono commissionate due cancellate scultoree in ferro per il cimitero di Carbonera (TV).

1957    Riceve il Premio Artigianato alla Fiera di Vicenza. Frequenta i Corsi Liberi del nudo all’Accademia BB.AA. di Venezia.

1958    E’ presente alla Mostra Campionaria Artigianato Veneto a Treviso. Si trasferisce a Roma

1963:   Partecipa alla XI Fiera di Roma  e riceve la Medaglia d’oro dalla Camera di Commercio

1964:   Riceve la medaglia d’oro per il monumento al Genio Pontieri che viene fuso in bronzo e diventa monumento Nazionale. Vince il Concorso Internazionale bandito dall’Ente ENPAIA con l’opera in ferro la grande quercia che viene collocata nella sede di Viale Beethoven all’EUR.

1965:   Si iscrive all’Istituto S. Giacomo, sezione plastica, a Roma. Qui conosce gli scultori De Courten, Biancini, Avenali, Verginelli e con alcuni intraprende forme di collaborazione. Riceve la medaglia del Concilio Ecumenico Vaticano II per il busto in ferro Ecce Homo donato a S.S. Paolo VI in occasione dell’inaugurazione del Seminario Lombardo a Roma.

1966:   Gli viene conferito il Primo Premio Internazionale d’Arte Contemporanea “Città del sole” per l’opera in ferro Aratro.

1967:   Mostra: “Il cavallo nell’arte” a Roma con il “cavallo brado” prima versione di “Libero” in ferro.

1968:   Conosce Antony Quinn e con lui elabora nove sculture in ferro. Viene collocato nella Cappella Lituana, nelle Sacre Grotte Vaticane,  l’opera cancello con decorazioni scultoree Colloca un “Cristo” in ferro  alla chiesa di Castagno d’Elsa (FI)

1969:   E’ medaglia d’oro della Pia Unione degli Accademici di S. Teodora Imperatrice e medaglia d’oro premio dei giornalisti “Greta de la Vallière” al Premio Capua Arte Sacra.

1970:   Consegue il Diploma di Maestro d’Arte all’Istituto Statale di arte Sacra di Via del Frantoio a Roma. Vi tornerà qualche anno più tardi come docente. Nell’ottobre si iscrive all’Accademia di BB.AA. di Roma alla cattedra di Emilio Greco.

1971:   Durante gli anni dell’Accademia frequenta lo studio di Pericle Fazzini di cui diviene amico. E’ uno dei più giovani Cavalieri della Repubblica. La nomina, per meriti artistici, è di quell’anno.

1972:   Si iscrive al Centro Cristologico di Napoli. Con la sezione artistica intitolata a Ciro Musella esporrà le sue opere in varie città fino al 1982.  In  mostra a Roma, Vico Equense, Sorrento.

1973:   E’ premiato alla mostra-concorso degli allievi dell’Accademia di BB.AA. di Roma alla Galleria Marino organizzata dalla Tirrena Assicurazioni che acquista una sua opera. Esce i catalogo Alfiero Nena scultura sempre a cura di Elio Mercuri.

1974:   Consegue il Diploma dell’Accademia di BB.AA. con il massimo dei voti.

1975:   In concomitanza con la mostra personale al Palazzo delle Esposizioni di Roma il TG1 gli dedica un ampio servizio a cura di Vanni Ronsisvalle. Gli viene conferita la medaglia d’oro per il Cristo in bronzo eseguito per la chiesa Madonna di Lourdes a Sorrento. Inizia l’insegnamento al Liceo Artistico di Latina

1976:   Riceve  una targa con medaglia d’oro dall’Assessorato al Turismo di Capri. Espone a Napoli, Chiesa dello Spirito Santo e  Maschio Angioino; quindi all’Abbazia di Fossanova, a Capri, piazzetta e Chiesa dell’Oratorio, a Montefiore Conca di Forlì.

1977:   Insegna all’Istituto d’arte di Civitavecchia. Esce il II Repertorio di “Arte italiana contemporanea” a cura di Elio Mercuri, Nena è presente a pag. 55

1979:   S.S. Giovanni Paolo II benedice in Piazza S. Pietro  la  nuova statua in bronzo  della Madonna del Soccorso. Qualche giorno dopo essa viene collocata sulla cima del Monte Tiberio a Capri tra i ruderi romani della Villa Jovis. Pesa 11 quintali ed è alta 5 metri. Il trasporto è affidato ad un elicottero americano della US NAVY. L’evento è narrato da giornali, radio e Tv di tutto il mondo. In occasione della benedizione lo scultore fa dono al Papa di un busto di Cristo in terracotta. In mostra all’Abbazia di Montecassino ottiene il Premio Marco Aurelio di Roma. Esce Dizionario Artisti italiani XX secolo in “Bolaffi arte” Nena è presente a pag. 250

1980:   Viene collocata nell’Aula Magna dell’Augustinianum di Roma l’opera in ferro Resurrezione.  Nello stesso anno, sulla facciata  della chiesa di S. Sofia  ad Anacapri  vengono poste due statue in terracotta S. Antonio e S. Sofia. Espone a Spoleto. Personale – Castello Sforzesco Milano – Patrocinata dall’Assessorato Cultura e Spettacolo del Comune di Milano. Ottiene la nomina in Discipline plastiche all’Istituto d’arte Roma 2 di via del Frantoio. Segue un corso di medaglistica alla Zecca dello Stato.

1981:   A Cascia (PG) ottiene il I premio per l’opera Estasi di S. Rita alla mostra d’arte sacra.

1982:   Un incidente automobilistico gli compromette per alcuni anni la funzionalità del braccio destro.

1985:   Nello studio di Via Pietra Sanguigna subisce un furto di otto sculture in ferro e in bronzo di notevoli dimensioni. Continua intanto una serie di mostre tra Capri, Sorrento(1983), Subiaco, Roviano,  Roma, galleria l’Agostiniana (1984, 85,86), Teramo (1987), l’Aquila, Roma, S. Maria in Cosmedin, Sorrento (1988)., Roma (1989), Castelgandolfo (1990), Catania, Palermo (1991)

1990:   Si inaugura nella Basilica di S. Maria del Popolo  in Roma, commissionata dai Padri Agostiniani, l’opera Cristo lux mundi alla presenza del Presidente del Consiglio  Giulio Andreotti. Nel corso della cerimonia viene presentato il catalogo “Lux mundi” di Alfiero Nena a cura di M. Ursino futuro direttore della GNAM (Galleria Nazionale Arte Moderna).

1991:   S.S. Giovanni Paolo II benedice la statua in terracotta  della Beata Vergine dell’Accoglienza nella Sala Nervi in Vaticano. La statua è collocata nella chiesa parrocchiale di S. Bernadette a Colli Aniene in Roma con una cerimonia presieduta dal Card. Ruini.

1992:   Fonda il Centro Fidia,  associazione culturale, sulle rovine di una vecchia scuola abbandonata e destinata alla demolizione in via del Frantoio. Il Comune di Roma gliela concede per meriti artistici. La restaura e vi stabilisce il suo studio e l’esposizione permanente delle sue opere.

1993:   Inaugura a Sorrento il monumento in bronzo a S. Francesco, collocato nell’omonima piazza. Viene presentato il catalogo Il complesso conventuale di S. Francesco e una statua di Alfiero Nena a Sorrento a cura di P.D. Langone. Partecipa alla mostra di arte sacra a Pompei. Inaugura a Terni un Cristo in bronzo nella chiesa parrocchiale di S. Maria del Carmelo. Fa dono alla città di Sorrento della statua in bronzo Maternità che viene collocata nei giardini della villa comunale.

1994    Fa parte della giuria, sezione scultura, del premio internazionale “Ecole instrument de Paix” fondata  da Piaget e Muhletalher.

Viene edito il libro Alfiero NENA, l’ombra e la grazia a cura di Luigina Bortolatto. E’ la prima raccolta sistematica di tutte le opere di Nena corredata di fotografie. Contiene saggi critici di L. Bortolatto, Robert Gibbs, Aldo Spinardi, Mario Ursino e G.  Andreotti. Edito da Progetto Gutenberg di Roma

11 – 31  ottobre 1994: Mostra personale “L’ombra e la grazia”. TREVISO – Casa dei Carraresi.

12 ottobre 1994: Sala degli affreschi del Palazzo Rinaldi di Treviso: incontro-convegno “PAGINE DI ATRE SACRA E RELIGIOSA”  sulle opere di Nena organizzato da LE VENEZIE con il patrocinio del Comune di Treviso, del Comune di Carbonera e della Cassamarca.

12 ottobre: riceve la cittadinanza onoraria dal Comune di Carbonera di Treviso; evento straordinario per il Comune che per la prima volta concede un tale riconoscimento. La cittadinanza gli è conferita dal Sindaco Sergio Minello e dalla Giunta al completo nella sala consiliare “Aldo Moro”  dove è stato eseguito anche un concerto pianistico in suo onore.

Il Comune di Carbonera acquista  la statua in terracotta “Maternità” che viene esposta nell’atrio del municipio.

29 settembre – 3 ottobre: E’ presente con due sculture nello stand di ARTISSIMA 94 al LINGOTTO di Torino.

16 novembre – 10 dicembre: Mostra Personale

TORINO – Galleria ARX

1995    14 gennaio – 4 febbraio Mostra Personale UDINE –

Galleria ARTESEGNO

Mostra d’arte contemporanea ARTEST Padiglione 7

Ente Fiera Udine Esposizioni

7 febbraio: Il Museo Bailo di Treviso acquista l’opera Il figliuol prodigo.

11 marzo  – 23 marzo Mostra personale  “IL SEGNO GRAFICO DI ALFIERO NENA” nella Galleria del Libraio a Treviso di Celio Perazzetta. Partecipano il Sindaco di Treviso G. Gentilini e il Sindaco di Carbonera Sergio Minello. Presenta Luigina Bortolatto, storico dell’arte.

11 giugno – 31 luglio XLVI BIENNALE  di Venezia. Espone a Villa Pisani di STRA’  tra le manifestazioni patrocinate. La mostra, organizzata da “LE VENEZIE, è curata dallo Storico dell’arte Luigina Bortolatto col tema “Memorie e attese 1895-1995: il Castello d’Amore”. Nena presenta le sculture in ferro: “Verso la conquista”, “Assalto al castello.

17 settembre: Inaugurazione del monumento a Padre Gabriele ALLEGRA, Missionario francescano e primo traduttore della Bibbia in cinese. La cerimonia ad Acireale (CT) presieduta dal Cardinal Carlo Furno, presenti tutte le autorità religiose, civili e militari della provincia, tutti i sindaci della diocesi acese e tutta la Giunta Comunale di S.Giovanni la Punta paese natale del P. Gabriele Allegra. Nella stessa piazza, commissionata dal Comune di Acireale, viene inaugurato anche un Cristo in bronzo (h.5 m.) su  raggiera.

1996. 15 maggio. Partecipa con due sculture alla mostra allestita dall’E.I.P. (EcoleInstrument de paix) e con una terza nella sala dello Stenditoio al S.Michele a Ripa (Ministero Beni Culturali.) intitolata “fame nel mondo” e riceve il Premio E.I.P. “L’arte per i diritti umani”.  Diviene membro del Comitato d’Onore  e Componente del Comitato Direttivo della stessa Organizzazione Internazionale.

9 giugno: Apertura della mostra: “Un fenomeno dell’unità spirituale europea: L’abito come metafora nel 3° centenario della nascita di Giambattista Tiepolo” nelle sale della Villa Nazionale Pisani di Strà (VE). Nena partecipa con l’opera “Delphos” e una serie di disegni.

18 giugno: la stessa mostra è itinerante nella parte grafica. Inaugurazione ad Amburgo (Germania), Hansastrasse,6, nell’Istituto Italiano di Cultura, alla presenza del Direttore Generale degli Scambi culturali  del Ministero della Pubblica Istruzione Prof. Antonio Augenti. La mostra fa il giro di tutte le grandi città della Germania e di tutte le capitali europee.

8 novembre – 8 dicembre :  partecipa a “Terre d’acqua i suoi travestimenti”  Casa dei Carraresi – Treviso. Biennale Internazionale d’arte, cultura e tradizione.

9 – 23 novembre : partecipa come ospite d’onore alla Rassegna Internazionale di Arte Contemporanea (III Edizione) intitolata “Autunno romano con la Fiat” presso la FIAT-Auto di Viale Manzoni a Roma. L’organizzazione è a cura del C.I.P.R.A.(Centro Italiano Promozione Rassegne d’Arte) dell’Arch. Casanova.

7 – 12 dicembre : Sempre come ospite d’onore partecipa alla II Edizione del Premio Internazionale “Bassetto-Ferentinum” presso l’Hotel Bassetto di Ferentino (FR)

1997:   Gennaio.  Vengono accolte nel Museo del TESORO DI S.PIETRO in Vaticano due grandi opere in bronzo: una “Madonna con Bambino” e un bassorilievo raffigurante la “Cena in Emmaus”.

22 gennaio: L’opera di Nena  CRISTO LUX MUNDI  viene prelevata dalla basilica di S. Maria del Popolo e trasportata nella patriarcale basilica di S. Giovanni in Laterano per la seconda conferenza di preparazione al grande Giubileo del 2000 quale immagine emblematica del volto di Cristo. La conferenza è tenuta dai Cardinali Ruini e Martini e dal giornalista Sergio Zavoli. L’evento è trasmesso dall’emittente Vaticana Telepace e dalle maggiori Tv italiane.

28 febbraio: Nella conferenza tenuta al Centro Culturale Fidia  fondato dallo stesso scultore, intitolata “La scultura tra i due millenni”  la Dr. Anna Iozzino, storico dell’arte presenta la scultura di Nena nel contesto culturale di fine millennio.

– 19 aprile : presso il Centro Congressi dell’Università Cattolica del S. Cuore a Roma è invitato come ospite d’onore alla Rassegna internazionale d’arte contemporanea “Cardiologia e arte.

24 maggio : Nel corso della cerimonia della V edizione del Premio Fidia, presenti il Vice Sindaco di Roma Valter Tocci  e la Presidente della V Circoscrizione Loredana Mezzabotta, viene nominato Presidente dell’A.N.S.I. (Associazione Nazionale Scultori d’Italia) dal Presidente del C.I.P.R.A.  Arch. Aldo Casanova e dal Consiglio Direttivo con decorrenza 21 maggio.

28 maggio . Va in onda  su RAI 3 “Educational” una lunga intervista sull’arte di Nena specialmente  quella riguardante il “ferro” con un  documentario girato nel suo studio di Via del Frantoio di Roma.

Maggio – giugno: Espone alla collettiva “OMAGGIO A CARAVAGGIO” alla FIAT di Viale Manzoni a Roma.

25 giugno –  24 luglio  : “7 GRANDI ARTISTI ALLA  FIAT” e’ il titolo  di una mostra collettiva  insieme con  gli artisti: Romagnoli, Trotti, Merkoulov, Kasiev, Benaglia e Gonzales.

30 giugno – 15 settembre.  Espone per la rassegna itinerante nelle isole Eolie: OMAGGIO ALLE EOLIE; la stessa mostra partecipa alla VI edizione del Premio Giuseppe Mazzullo che culmina in Sicilia, a Graniti e Taormina.

30 giugno – 15 settembre. VI edizione del Premio Giuseppe Mazzullo. Come Presidente dell’ANSI, è chiamato a premiare le migliori opere della rassegna.

Settembre: Viene  installata  a Roma, tra Via I. Giordani e Via Verdinois la grande scultura in ferro “IL NUOVO MONDO” in una  nuova piazza.

1998:   Si inaugura nei locali della FIAT di Viale Manzoni a Roma la mostra: “Alfiero Nena, il linguaggio dell’anima – opere dal 1967 al 1997”, curata da Elio Mercuri.

1998:Roma: Conferenza del critico d’arte Luigi Tallarico intitolata . “Dinamismo e plasticità nella scultura moderna, da Boccioni a Martini, da Fazzini a Nena”. Nena viene festeggiato da amici, ammiratori e  artisti al celebre locale “Gilda” a piazza di Spagna, in concomitanza con la grande mostra alla Fiat di V.le Manzoni e con la conferenza del critico d’arte L. Tallarico “Da Boccioni a Nena”.

4 febbraio : nell’Aula Giulio Cesare al Palazzo Senatorio in Campidoglio nel corso della conferenza stampa organizzata dall’Italia Marathon Club viene presentato e donato al Sindaco di Roma Francesco Rutelli il bozzetto originale della medaglia coniata per la Quarta Edizione della  Maratona della Citta’ Di Roma.

26 marzo Espone al Palazzo dei Congressi all’EUR nell’ambito della preparazione alla Maratona di Roma di cui ha creato , oltre alla medaglia, anche i trofei. Una medaglia coniata in argento viene offerta a  S.S. Giovanni Paolo II in S. Pietro presente l’artista; i trofei vengono offerti ai vincitori della Maratona e al Sindaco di Roma Francesco Rutelli

28 aprile: Viene portata in S. Giovanni in Laterano l’opera in ferro “lancio del giavellotto”. Esposta nella basilica a fianco ai relatori, il Card. Camillo Ruini Vicario del Papa  e il Fisico Edmondo Amaldi nella conferenza prevista per la Missione cittadina in preparazione del grande Giubileo del 2000.

16-27 giugno : Partecipa come ospite d’onore alla mostra: “Artisti paraguaiani e italiani a confronto” organizzata dal CIPRA presso l’Istituto Italo Latino Americano (I.I.L.A.) di Roma.

17 novembre 1998: viene portato il grande Cristo in ferro nella Patriarcale Basilica di S. Giovanni in Laterano in occasione della conferenza ”Fede e ragione” tenuta dal Cardinal Ratzinger e il Prof. Possenti in preparazione al grande Giubileo del 2000. Moderatore il Card. Camillo Ruini. L’evento fu raccolto dalle maggiori televisioni italiane e vaticane.

luglio : A Fregene (RM) partecipa alla X Edizione del Premio Internazionale Pianeta azzurro, organizzata dalla scultrice Alba Gonzales, con l’opera in ferro “Verso la libertà 2”.

ROMA,  Complesso del S. Michele a Ripa. Mostra Docenti ed ex allievi  dell’Istituto d’arte  Sacra  di Via del Frantoio. Arte in cattedra. Ricerca didattica a Roma 1967-1997

 

1999:   15 gennaio: Roma. Alla presenza dell’Assessore Esterino Montino e della Presidente della Circoscrizione Loredana Mezzabotta inaugurazione della piazza e della fontana di S. Maria del Soccorso a Tiburtino III. Nena è autore della “Pigna” in bronzo sorretta da due mani di donna, (la dea dell’abbondanza) affiorante nella  fontana.

26 gennaio:  Presenta nella Basilica di S. Giovanni in Laterano, in occasione della Conferenza dal titolo “Il nome di Dio” la grande scultura in ferro dal titolo omonimo appositamente elaborata per questa manifestazione. Relatori: il  domenicano Cardinal Cristoph Schonborn, Arcivescovo di Vienna e il fisico Prof. Antonio Zichichi. Moderatore il Cardinal Camillo Ruini. L’evento è trasmesso da Telepace e , in sintesi, da tutti i maggiori canali televisivi.

FANO (PS)  20 febbraio 10 marzo 99

Mostra presso Chiesa S. Maria Nuova – Viale da Serravalle, 1. Presentazione Prof. Armando Ginesi. Qui viene collocato contestualmente un “Gesù vita”, scultura in bronzo, ferro e travertino, cm. 215x43x52 nella chiesa di S. Maria Nuova di Fano.

2 marzo: Roma, San Giovanni in Laterano

La scultura “Cristo sugli spini” è l’opera presentata da Nena in occasione della seconda conferenza del 1999 svoltasi il 2 marzo nella patriarcale basilica di S. Giovanni in Laterano, in preparazione del Grande Giubileo del Duemila. E’ la quinta opera che viene richiesta al maestro come sintesi artistica del tema trattato. L’argomento della serata: “Giustizia e perdono” ha visto protagonisti i relatori: Card. Vulko Pulijc arcivescovo di Sarajevo e la scrittrice Susanna Tamaro. La spettacolare opera bronzea, realizzata da Nena nel 1970 (cm. 210x165x90) ha voluto riaffermare gli inalienabili diritti umani per tutti i popoli e per tutte le nazioni in ogni tempo e luogo.

27 marzo 1999, Roma, Centro Culturale Fidia di Via del Frantoio. Inaugurazione del Cippo all’Obiettore a ricordo dei 15 mila obiettori di coscienza  tedeschi che morirono nei campi di sterminio. Un blocco di tufo sorregge un bassorilievo scolpito appositamente da Nena.

29 marzo  Medaglia V Edizione Maratona di Roma

27 marzo-22 maggio:1 Mostra d’arte sportiva della Repubblica di San Marino a cura del Circolo Culturale “Luigi Pianciani” Segreterie di Stato per la cultura e per lo sport della Repubblica di S. Marino, Comitato Olimpico nazionale Sammarinese. Nena è presente con le sue sculture in ferro, in bronzo  e in terracotta a carattere sportivo.-

22 maggio:  “Mater Radiosa” Forme ed armonie del sacro. Mostra concerto nella chiesa di S. Caterina a Via giulia  – Roma.  Patrocinio Alto patronato Pontificia Commissione Beni Culturali della Chiesa. Organizzazione Prof. Roberta Filippi

25 giugno: “Tecnica, stile e arte”. Mostra (con 8 sculture) con il pittore Bellucci, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede RENAULT di Tivoli, organizzata dal CIPRA-Italia, Via Galli, presso Villa Adriana.

Luglio:  Roma. Una nuova opera  in ferro è collocata a Piazza Montesquieu, inserita nel P.U.P. (Piano Urbano Parcheggi).    “LA NUOVA VITA”. Così si intitola l’opera di NENA che viene inaugurata dall’Assessore alla cultura di Roma Gianni BORGNA,  dal Vice Sindaco di Roma Walter Tocci e dalla Presidente della V Circoscrizione Loredana Mezzabotta.

30 novembre 1999, ArteChiesa. – 9^ Rassegna Nazionale di arte e artigianato sacri – nell’ambito della 35 settimana della vita collettiva alla Fiera di Roma. Partecipazione all’VIII convegno di studio sull’arte per la liturgia. Nena è presente con uno stand con il gesso di “Cena in Emmaus, bozzetto Cristo Lux Mundi di S. Maria del popolo.

 

2000:   1 gennaio:  Medaglia per la Maratona del Giubileo VI edizione

 

20 aprile:  (dall’Osservatore Romano)

“…Al termine dell’udienza generale Giovanni Paolo II ha benedetto il crocifisso destinato alla Parrocchia dell’Immacolata Concezione di Bel Ville, a Cordova, in Argentina. La scultura, chiamata “Lux mundi”, opera di Alfiero Nena, è un bozzetto del Cristo collocato nella chiesa di S. Maria del Popolo a Roma. Al Papa lo scultore Nena ha poi fatto un dono: un bassorilievo dal chiaro valore simbolico. In esso è raffigurato Cristo nascente che libera la colomba della pace la quale, attraverso il Pontificato di Giovanni Paolo II – la cui figura è scolpita con in mano il Pastorale – vola per le varie regioni del mondo. Al centro del bassorilievo, accanto alla persona del Santo Padre, spicca il Colosseo, luogo in cui si riconosce il supremo valore del martirio”.

16 maggio: Roma, Teatro Orione. Nena riceve una targa per il suo impegno per i diritti umani dall’Associazione “Per un mondo pulito” diretto dal Maestro Silvano Polidori e Anna Rita Basile alla presenza di Maria Pia Fanfani, il Card. Dario Castillon e di altre personalità della politica della cultura e dell’arte. Il premio è dato dai bambini di “Cento voci per il giubileo” guidati da Gabriele Patriarca.

27 maggio : Fa parte della Commissione Giudicante della 7^ Edizione del Premio di scultura “Edgardo Mannucci” ad Arcevia, Palazzo dei Priori. Insieme con i  Prof. Anzetta Acc. BB.AA. L’Aquila, Prof. Paola Ballesi Acc. Macerata, Antonio Prof. Quaranta, Acc. L’Aquila, Raffaello Prof. Scianca Acc. Urbino., Prof. Stefano Troiani Direttore Studi Piceni. Organizzazione del Rotary International Distretto 2090, ClubAltavallesinagrottefrasassi.

Luglio: Mostra “FORUM ROMA” Festa d’estate presentazione del Golden Gala e premiazione atleti Via Cornelia, 495. Mostra delle opere di Alfiero NENA dal 5 luglio al 20.

Roma, 20 luglio 2000 – h.18.30 Inaugurazione della Galleria d’arte “ASTROLABIO” Roma, Via degli Ombrellari,51 (Borgo Pio) Tel. 065818866-03396030795La galleria diretta da Tamara Cibei ospita opere di pittura, scultura, grafica dei più valenti artisti contemporanei Nena è presente con piccole terrecotte tra cui la “bambina con mela”

Ottobre: Argentina. La Camara de Diputados de la Provincia de Cordoba accoglie l’opera Lux mundi (ferro e bronzo) per la Chiesa Cattedrale di Bell Ville. L’opera in ferro bronzo e travertino è un bozzetto del Cristo Lux Mundi che fu collocato nella Basilica Romana di S. Maria del Popolo; misura m.3.80 ed è stata esposta nella cattedrale di Cordoba dal 12 al 22 ottobre. Nel suo breve e intenso periodo  di soggiorno in Argentina, accolto da un incredibile entusiasmo, lo scultore Nena ha tenuto una serie di  corsi  di scultura per gli alunni delle scuole artistiche di Cordoba e città vicine illustrando i segreti dell’arte del ferro, della terracotta, del bronzo. Ha visitato scuole, conferito premi e in tre giorni , davanti agli alunni, ha anche scolpito un’opera in ferro che è stata chiamata “Cristo de los pobres” . L’opera è stata acquisita dal Museo Municipal de Bellesartes “Walter de Navazio” della città di Bell Ville (Cordoba).

Roma: 1 ottobre-1novembre 2000 Mostra al palazzo delle Poste Italiane di Colli Aniene in Via Palmiro Togliatti di Roma. Sono presenti  tre sculture: Maternità di terracotta, Spartaco ha vinto in terracotta e lancio del giavellotto in ferro

 

8-19 novembre: Giubileo 2000 – Mostra Arte cultura sport  al Complesso dei Dioscuri di Via Piacenza 1 Roma, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento per l’informazione e l’editoria. Nena ha presentato due sculture a carattere sportivo, le due stesse sculture in ferro presentate alla biennale di Venezia nel 1995: Lancio del giavellotto e atleta in corsa.

 

2001:   gennaio-2 febbraio: Roma, Galleria Astrolabio Via degli Ombrellari,51,  Mostra di Arte Sacra. Ospite d’onore. Presentato da Anna Iozzino e Augusto Giordano e dal critico Ferdinando Anselmetti. Organizzata dalla pittrice Tamara Cibei.

29 marzo: Medaglia della Maratona della Città di Roma. VII edizione

 

4 Aprile: Roma, Vaticano. Nel cortile interno dell’Arco delle Campane Papa Giovanni Paolo II benedice la nuova statua di S. Francesco di Nena. La statua (bronzo, m.6×2) del peso di 15 q. sarà collocata a S. Maurizio d’Opaglio (NO). Committente il Cav. Alberto Giacomini.

 

20 dicembre 2001 al 31 gennaio 2002 – “sculture”

Esposizione presso i saloni Fiat-Lancia di Via Salaria, 665 a Roma – Con i dipinti di Vaglica. Organizzazione  e allestimento del C.I.P.R.A.

 

2002:   Marzo. Medaglia maratona 02 VIII edizione

Maggio 2002  Banca Popolare di Milano di Via Franceschini (Colli Aniene) Roma. Nelle hall della Banca sono presenti tre sculture: Maternità in terracotta Spartaco ha vinto in terracotta e lancio del giavellotto in ferro

26 marzo – 8 aprile 2002. Goethe Insititut Roma Artisti italiani e stranieri. Nena è presente con sei opere e con un padiglione con le medaglie. Organizzata dal CIPRA

2 giugno-15 settembre Ferentino (FR) Rassegna internazionale di arte sacra contemporanea

I Edizione.  Monastero di S. Antonio Abate. Ospite d’onore.

24 ottobre – 24 novembre Mostra Villa Letizia (TV) Mito, realtà e metafisica nella scultura di Alfiero Nena a Roma e nel mondo. A cura di Luigina Bortolatto critico e storico dell’arte. Alla conferenza d’inaugurazione è presente il Sen. Giulio Andreotti.

 

2003:   Gennaio 03.Annuario COMED. Nena è presente con una pagina  generale e un’intervista di Anna Iozzino alle pagg.280-1-

2-3 con più foto. Lo stesso annuario è presente in internet: www.annuariocomed.it

Marzo. Medaglia maratona 03 IX edizione

31 agosto 03 Il Gazzettino di Treviso Vignetta in prima pag. e articolo in V sul busto del sindaco Gentilini eseguito da Nena.

Dicembre 03 “Quelli che contano”. Nel libro di Ferdinando Anselmetti è presente Nena con profilo biografico-critico corredato di foto.

24 marzo 2003 Roma Cavallino in bronzo.  Walter Veltroni inaugura una nuova opera  in bronzo dello scultore Alfiero NENA a  Piazza A. Malfante (Q. Ardeatino-Colombo)  inserita nel  P.U.P. (Piano Urbano Parcheggi)

Settembre 2003 Roma Via dei Condottieri.  Viene inaugurata la scultura in ferro “Schar und befreiung” (volo di stormo e liberazione) collocata sul terrazzo del Centro Condottieri di Via A. da Giussano.

4 ott.2003 – A Fabriano viene conferito a Nena il I premio Allegretto Nuzi. A conferirlo è il Sindaco di Fabriano e il Presidente della Pro loco.

20 ottobre 03 – Viene acquisita dal Museo del Tesoro di S. Pietro la storica opera di Nena “Deposizione” in ferro scolpita in ricordo e in memoria dell’olocausto degli ebrei. L’opera infatti porta i segni della  rigidità delle salme riesumate nei lager di Hitler. Oltre la “Deposizione”  viene collocata  all’ingresso del Museo del Tesoro di S. Pietro una “Maternità” in terracotta, variante della Maternità posta al Comune di Carbonera (TV)

 

2004:   15 gennaio 04 Roma Inaugurazione statua “Gabbiani” in Largo Agosta con il sindaco Veltroni. Verrà tolta un anno dopo per timore di atti vandalici. La stessa scultura, appena rimaneggiata nel tronco verrà posta a Ponte Dante a Treviso.

 

Marzo. Medaglia maratona X edizione 04

8 giugno 2004. Il Sindaco di Roma Walter Veltroni inaugura la scultura in ferro (cavallo e cavaliere) “Verso la libertà e la pace”, collocata nell’area soprastante l’autorimessa interrata di Via della Badia di Cava,  è stata donata al Comune di Roma dalla società Green Box Group srl.

26 novembre 2004. Nella visita-scambio culturale dona al Centro Anziani di Tiburtino Terzo di Roma due bassorilievi.

 

2005:   19 marzo 05. Roma, Inaugurazione dell’opera “Ramo con gabbiani” presso Piazza Hegel una nuova opera concepita per le piazze del PUP (Piano Urbano Parcheggi)

Marzo. Medaglia maratona XI edizione 05

Marzo 2005 Donazione al Museo Comunale di Praia a Mare del piccolo bassorilievo raffigurante la Madonna del Soccorso di Capri.

Pasqua 2005 Roma, Basilica di S. Maria degli Angeli: Viene collocata l’opera in bronzo “Cristo sugli spini” nel transetto di sinistra (del Sacro Cuore) per la durata di due mesi.

30 maggio 05, Riceve nella sede del Teatro dell’Opera di Roma il Premio internazionale  “Foyer desArtistes” con medaglia d’oro per meriti artistici. Il Consiglio Direttivo del Foyer desartistes, di Via delle Nemesie 3, 00171 Roma, a firma del Presidente Dr. Angelo Morgante,  ha deciso di assegnare il Premio allo scultore Nena “per la sua grande sensibilità nel trasformare l’inerme materia in grandissima espressione artistica e nel riuscire a dare anima a tutto ciò che crea in un soffio di eterna poesia”.

 

2006:   19 febbraio 2006. Inaugurazione bassorilievo “Il seminatore” (bronzo 60×40) sull’ambone della chiesa madre di S. Vittore

del Lazio (FR). Al Parroco Don Antonio Colella dona la terracotta della stessa opera. Prima dell’inaugurazione una conferenza su Nena con proiezione filmato nella ex-sala consiliare del Comune.

Marzo 06 Medaglia della maratona XII edizione. Vi è raffigurata la lupa di Roma

29 settembre 06. Inaugurazione a Treviso da parte del Sindaco Gentilini della scultura “Pace in volo libero”  che raffigura tre gabbiani in bronzo sorretti da una base in ferro. La scultura viene posta sul lungo-Sile a Ponte Dante

14-15 ottobre 2006. Roma Pontificia Univesrsità Urbaniana. Inaugurata dal Card. Fiorenzo Angelini la mostra avente per tema: Emmaus: nel volto di Cristo l’unità degli uomini. Nena partecipa con il grande bassorilievo in gesso “Cena in Emmaus”, un bozzetto in bronzo del Cristo Lux mundi di S. Maria del Popolo e una terracotta col volto di Cristo. La mostra è organizzata nell’ambito del convegno omonimo. Tra i visitatori era presente l’on Giulio Andreotti.

 

20 dicembre 06 presso la  Sala Nervi in Vaticano, in occasione dell’udienza del mercoledì, S.S. Benedetto XVI benedice la porta in bronzo destinata al Museo del Tesoro di S. Pietro.  La porta, a battente unico, è dedicata a Papa Giovanni Paolo II  la cui figura campeggia nell’atto di accogliere un bambino e nell’indicare il Cristo risorto.

2007:   20 gennaio 07 va in onda un documentario sull’opera e sull’arte di Nena sulla rubrica di arte e cultura di Rai3 Il settimanale a cura         di Mario Baccianini. La registrazione del  documentario si può consultare in internet  su You tube.

Marzo. Medaglia della Maratona XIII edizione

17 novembre 07 Galleria “L’Agostiniana” Inaugurazione della mostra antologica di Nena “Il rifugio dell’anima”. Sono presenti i critici  Luigi Tallarico, il Prof. Saverio Avveduto, la Prof. Sarcinella, molti giornalisti e rappresentanti della politica, della cultura e dell’arte. L’artista è tornato all’Agostiniana dopo 18 anni.

2008

5 marzo 2008  Treviso, cerimonia ufficiale dell’inaugurazione del cavallo in ferro “Libero” dello scultore Prof. Alfiero Nena  collocato nel chiostro del Museo Civico di S. Caterina. Oltre al Sindaco erano presenti le più alte autorità cittadine e del mondo della cultura e dell’arte.

Nel pomeriggio dello stesso giorno è stato presentato il libro “Alfiero Nena” curato da Luigina Bortolatto, terzo volume della collana      Esmeralda edita daEurocrom e distribuito presso tutte le filiali Feltrinelli.

30 maggio – 1 giugno 2008 Roma. Colli Aniene, Piazza Loriedo. I festa dell’arte e della cultura.

Nena partecipa con una mostra di 6 sculture.

7 giugno 2008  partecipa con due sculture in ferro nel parco di  Villa Letizia, Via Tandura 5, Treviso

alla mostra “C’è uno spazio da scoprire con lo sguardo, un luogo non solo da occupare ma anche da vestire: il parco di Villa Letizia” Gli Artisti invitati a interagire nello spazio con il pubblico sono: Simon Benetton (Treviso), Bruna Brazzalotto (Povegliano, TV), Giuliano Caneva (Udine), Diego Crosato(Treviso), Luigi Dellatorre (Vigevano, PV), Carmen De Visini (Vicenza) Luisa Fabris (Arcade, TV), Paolo Ferretton (Treviso), Maria Pia Fanna Roncoroni (Villorba, TV), Marisa Gramola (Valdagno, VI), Walter Marin (Treviso), ZdravkoMilic (Labin, Crozia), Valentino Montanari (Bagnacavallo, RA), Alfiero  Nena (Roma), Antonino Nigido (Istrana, TV), Gino Peripoli (Montecchio Maggiore, VI), Loredana Raciti (Roma), Aurelio Silvestri (Roma).

 

13 giugno 2008 Consegna il Premio Fidia agli allievi dell’Istituto d’Arte di Civitavecchia

 

7 settembre 2008. S. Vittore del Lazio (FR) Viene offerto in dono al neo Abate di Montecassino Pietro Vittorelli una scultura di Nena. E’ il particolare in terracotta del Bambino della Beata Vergine dell’Accoglienza.

 

9 novembre 2008 Il grande Cristo in ferro di Nena viene portato a  Lozzo di Cadore (BL). Collocato nella nicchia esterna della nuova chiesa di S. Lorenzo, riceve la solenne benedizione dal Vescovo Andrich

2009

Gennaio 09  Con LE VENEZIE: quarantacinque anni dopo la tragedia del Vajont, con la collaborazione del Comune di Longarone, sabato 17 gennaio alle ore 17.00 nella sede del Centro Villa Letizia via Tandura 5, Treviso la mostra “… l’occhio si perde sgomento su un paesaggio lunare, dove ogni traccia d’uomo è stata cancellata…” da G.A. Cibotto, Stramalora, Marsilio Editore, 1982.

All’esposizione, già svolta a Longarone (5 ottobre – 26 ottobre 2008), sono stati invitati cinquantuno artisti a interpretare e figurare, con pittura e scultura, le parole di G.A. Cibotto. Il libro, pubblicato da Marsilio nel 1982, testimonia da parte dello scrittore, tornato sugli appunti stesi quale inviato nei terribili giorni dell’autunno 1963, la maledizione delle genti della valle del Piave.

10 marzo 09. Roma, Aula Giulio Cesare in Campidoglio. Presentazione calco in gesso della medaglia  della Maratona di Roma. Sono presenti il nuovo Sindaco di Roma Gianni Alemanno, lo staff della Maratona di Roma.  Il calco rappresenta l’ immagine equestre di Marco Aurelio

11 aprile 2009. Santuario del Divino Amore a Roma. Viene collocata una statua della Madonna in bronzo (h.130 cm.), opera di Nena al centro della rotonda dell’accesso principale  al Santuario al di sopra della pietra con la scritta che accoglie i pellegrini.

dal 28 Maggio al 7 Giugno  2009  Roma – 10°Mostra-Premio a carattere internazionale

Arte del Fuoco e della Terra: l’Arte italiana nella creatività Chiostro del Borromini – Via del Quirinale 23 – Roma. Espongono: Scuola d’Arte Ceramica “Romano Ranieri” Deruta – tecniche dell’affresco di Giampiero Magrini – Studio d’Arte Ceramica “Daniela Vacca” Luigi Rubini scultore – Katia De Rosa vetrate artistiche – Mapiro artigiani veneti – artista pittore Daniel Lifschitz – Maestro scultore Alfiero Nena. inaugurazione il 28/Maggio ore 17,30. Con il patrocinio Ministero dello Sviluppo Economico – Regione Umbria – Regione del Veneto Regione Abruzzo – Regione Lazio – Comune di Roma.

Giugno 09 consegna Premio Fidia agli alunni del Liceo Ripetta di Roma.

2010

28 marzo 2010 Il pittore Cecco Cecchini omaggia Nena con un ritratto che presenta alla propria mostra  di pittura inaugurata il 28 marzo al Palazzo Chigi di Formello

Il Premio Fidia va all’Istituto IISS Leon Battista Alberti di Roma

Nel luglio 2010 subisce un ictus cerebrale. Per la prontezza dei soccorsi si riesce a limitarne i danni. Dopo alcuni mesi di terapia si riprende e torna al lavoro.

25 gennaio 2011: Subisce un furto con scasso  perpetrato da ignoti al Museo Nena in Via del Frantoio 44° nel comprensorio di Tiburtino Terzo. Vengono rubate una trentina di opere di cui 20 ritrovate dalla Polizia di Stato il giorno dopo. Delle altre 10 non è rimasta traccia. Potrebbero essere tutte all’estero.

 

Marzo 2011 presentata in Campidoglio la medaglia della XVII Maratona di Roma. Intervista su Sky

Vengono accolte nel Museo Civico di S. Caterina a Treviso  5 opere dello scultore: Atleta in corsa, 1995, ferro cm. 170x220x30; Lancio del giavellotto, 1985, ferro cm. 250x160x40. Queste due opere hanno partecipato alla XLVI Biennale di Venezia, del 1995 (la biennale del centenario) esposte a Villa Pisani di Strà (VE). Poi Prigionia, 1974, terracotta cm. 150x105x58; Ribellione, 1993, terracotta cm. 126x39x64; Spartaco ha vinto, 1980, terracotta cm.106x70x70.

Il Premio Fidia confluisce nell’ONG EIP Italia (Scuola Strumento di Pace) dove peraltro già operava dagli anni ’90 con il concorso “EIP-FIDIA Rappresenta un Diritto Umano”, e diventa a carattere nazionale

10 ottobre 2011 viene collocato nel Pontificio Collegio Belga a Roma un busto in bronzo (cm. 120×56) di Giovanni Paolo II

2012

Monaco di Baviera,  29  Febbraio – 29  Marzo  2012  “Dramma religioso e profano nella scultura di Alfiero Nena” Presso l’Istituto Italiano di Cultura di Monaco Di Baviera viene inaugurata il 29 febbraio la mostra delle opere di Alfiero Nena ideata e curata da Luigina Bortolatto. La mostra di Monaco si avvale anche dei motivi pittorici di Giancarlo Flati che esplora il mondo della computazione quantistica  “dai qubits ai nodi del tempo”.

29 settembre 2012: viene inaugurata nella nuova piazza di Via Meuccio Ruini a Roma la scultura in ferro “Gabbiani in volo”. (7 m x3) Presenti il Presidente del V Municipio Caradonna, il delegato del Sindaco Alessandro Vannini

2013

Nel gennaio del 2013 sopporta un ulteriore incidente che gli compromette definitivamente la funzionalità del braccio sinistro maciullato in più parti dalla lama di un frullino uscita disgraziatamente dalla sede. Altro calvario

2015

Roma. 3 dicembre 2015 Museo di Villa Vecchia A Villa Pamphili sull’Aurelia. Arte contemporanea presentata dalla Galleria Astrolabio. Ospite d’onore

2016

13 gennaio 2016 A casa del pittore Turi Sottile, casa che fu del Pirandello a Pietralata, parla della fondazione di un Museo d’arte per l’arte contemporanea a Pietralata il cosiddetto MAP utilizzando la Caserma in disuso di Forte Tiburtino

 

Martedì 16 febbraio 2016 Presentazione del libro “Centro Culturale Fidia, la storia” a cura di L. Matteo, Nel libro la meravigliosa storia del  Centro Culturale Fidia fondato  dallo scultore Alfiero Nena, presidente onorario dell’ANSI (Associazione Nazionale Scultori Italiani), Cavaliere della Repubblica dal 1972 per meriti artistici, residente  ed operante nel IV Municipio Tiburtino dal 1959 e, dal 1992, al Centro Culturale Fidia in Via del Frantoio a Tiburtino Terzo  dove ha sede il “Museo Nena”  meta di artisti, studiosi e scolaresche.

Roma 5 maggio 2016. Palazzo dei Domenicani – Santa Maria sopra Minerva – piazza della Minerva 42 (Pantheon) Chiostro del Convento Capitolare – giovedì 5 maggio h. 16,30

Sandro Bari e Francesca Di Castro presentano: Consegna del Premio di Arti Sacre “Beato Angelico” II edizione. La Commissione (Carlo Piola Caselli Presidente, Francesca Di Castro, Delfina Ducci, Brigida Mascitti, Graziano Motta, Tiziana Todi) assegna il premio all’artista Alfiero Nena con la seguente motivazione: “Alfiero Nena  attraverso uno struggente codice figurativo ha realizzato opere vibranti, emblematiche, inconfondibili, di straordinaria forza compositiva che va ben al di là dei giochi materici. La metamorfosi delle figure in slancio e stupore interiore caratterizzata da intensa e disarmante spiritualità gli vale l’assegnazione del Premio Beato Angelico”.

Il 10 giugno ad Amatrice viene inaugurata, come simbolo di rinascita della vita dopo il terremoto, l’opera di Nena: Mucca e vitellino nel paesaggio.

 

A cura di Luigi Matteo

 

Per aggiornamenti e correzioni: luigimatteo@yahoo.it – 347.8012813

Non è possibile copiare il contenuto di questo sito - © Alfiero Nena